Domenica in festival, anche in streaming | Cielo TV

Programmi

DOMENICA IN FESTIVAL
Ogni Domenica 21.15 DOMENICA IN FESTIVAL ciclo di film

Dal 1° ottobre alle ore 21.15 la domenica sera di Cielo si arricchisce di un nuovo ciclo di film: Domenica in Festival, una rassegna di pellicole provenienti dai più importanti Festival internazionali, in grado di raccogliere unanimi consensi dalla critica di tutto il mondo. A introdurre ogni film saranno delle clip con il commento non di critici cinematografici, come siamo abituati, ma di persone comuni, che daranno un’interpretazione spontanea e immediata al film in onda. Una “recensione” originale per raccontare il cinema apparentemente “alto” e “impegnato” con un linguaggio alla portata di tutti. Preparatevi a fare il pieno di emozioni con i film di grandi autori, come Michael Haneke, Susanne Bier, Lars von Trier e Wim Wenders, ma anche di registri emergenti alla loro prima opera.

Ad aprire il ciclo, domenica 1 ottobre, in prima serata, “Tomboy”, esordio della regista francese Cèline Sciamma. Un dramma intenso e delicato che racconta la storia di Laure, una bambina di 10 anni, che si finge maschio. La pellicola ha ottenuto numerosi riconoscimenti in giro per il mondo tra cui il premio di miglior film al Torino GLBL Film Festival.

La settimana sucessiva, l'8 ottobre, faremo un emozionante viaggio attraverso gli USA grazie a Transamerca, film del 2005 di Duncan Tacker con una sorprendente Felicity Huffman che per questo ruolo è stata nominta agli Oscar come miglio attrice. Protagonista è il giovane Toby ansioso di incontrare il padre che non ha mai conosciuto e che nel frattempo è diventato donna.

Il capolavoro di Abdellatif Kechiche “La vita di Adele” (15 ottobre) è stato il film scandalo del Festival di Cannes 2013 dove si è aggiudicato la prestigiosa Palma d’oro. Tratto dal romanzo a fumetti Il blu è un colore caldo di Julie Maroh, la pellicola racconta di un amore travolgente fra due giovani donne.

Il 22 ottobre, andrà in onda “Dopo il matrimonio” di Susanne Bier. Protagonista è un uomo che cerca di superare un passato difficile dedicandosi agli orfani in india. Presentato fuori concorso alla Festa del Cinema di Roma 2006, è poi stato nominato ai Premi Oscar 2007 come miglior film straniero.

Il 29 ottobre, si prosegue con “17 ragazze”, diretto dalle sorelle Delphine e Muriel Coulin. Ispirato ad un’incredibile fatto realmente accaduto nel 2008 in Massachusetts, che vede protagoniste delle giovani studentesse della stessa scuola che rimangono in gravidanza a breve distanza di tempo, la pellicola ha vinto numerosi premi e ottenuto la nomination in patria per il Cèsar come migliore opera prima.

Il 5 novembre è la volta del commovente “Amour” di Michael Haneke. Vincitore dell’Oscar come miglior film straniero nel 2013 e Palma d’oro alla 65ª edizione del Festival di Cannes, il film racconta delle difficoltà di una coppia di ottantenni dopo l’ictus della donna che fa collassare la loro vita.

Si cambia decisamente tono il 12 novembre, con il divertente, seppur amaro “Irina Palm – Il talento di una donna inglese”.Diretto da Sam Garbarski e presentato in concorso al Festival Internazionale del cinema di Berlino, la pellicola segue le vicende di una donna che si ritrova con una montagna di debiti dopo la morte del marito, ma che affronta le difficoltà in modo alternativo.

A seguire, “East is East” di Damien O’Donnell. Il film racconta di una famiglia di origine pakistana che vive in Inghilterra e della insofferenza dei figli nei confronti della rigida disciplina del capofamiglia. Presentato nella Quinzaine des Réalisateurs al 52º Festival di Cannes, la pellicola è una commedia dal taglio molto ironico dove però non mancano momenti di grande tensione.

Segreti di famiglia” (26 novembre) di Joachim Trier è un’elegante ritratto famigliare, con protagonista Isabelle Huppert, che vede un uomo intraprendere un difficile percorso di riconciliazione con il figlio dopo la morte della moglie.

Il 3 dicembre troviamo un altro grande regista, Wim Wenders, con “Ritorno alla vita” che vede tra i suoi interpreti il carismatico James Franco alle prese con una profonda crisi creativa. Il film presentato fuori concorso al Festival Internazionale di Berlino nel 2015, segna il ritorno del regista tedesco a sette anni dal suo ultimo lungometraggio.

A chiudere il ciclo “Melancholia” (10 dicembre), diretto dal controverso regista danese Lars von Trier. Presentato in concorso al 64° Festival di Cannes, dove la protagonista Kirsten Dunst si è aggiudicata il premio per la migliore interpretazione femminile, la pellicola, divisa in due parti, ruota attorno al rapporto intimo, ma molto conflittuale, tra due sorelle.

 

Di seguito il calendario completo della programmazione:

Tomboy - Regia di Cèline Sciamma, 2011, 1 ottobre alle ore 21.15 - scopri di più

Transamerica - Regia di Duncan Tucker, 2005, 8 ottobre alle 21.15 - scopri di più

La vita di Adele - Regia di Abdellatif Kechiche, 2013, 15 ottobre alle 21.15 - scopri di più

Dopo il matrimonio - Regia di Susanne Bier, 2006, 22 ottobre alle 21.15 - scopri di più

17 ragazze - Regia di Delphine Coulin, Muriel Coulin ,2011, 29 ottobre alle 21.15 - scopri di più

Amour - Regia di Michael Haneke, 2012, 5 novembre alle 21.15 - scopri di più

Irina Palm – Il talento di una donna inglese - Regia di Sam Garbarski, 2007, 12 novembre alle 21.15

East is East - Regia di Damien O'Donnell, 1999, 19 novembre alle 21.15

Segreti di famiglia - Regia di Joachim Trier, 2011, 26 novembre alle 21.15

Ritorno alla vita - Regia di Wim Wenders, 2006, 3 dicembre alle 21.15

Melancholia - Regia di Lars von Trier, 2011, 10 dicembre alle 21.15

 

Non fermare la tua voglia di cinema, guarda sotto tutti i video di Domenica in Festival anche quelli visti... a casa vostra!

Video